DENTI BIANCHI E GENGIVE SANE - thetubetrotter
1387
post-template-default,single,single-post,postid-1387,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

DENTI BIANCHI E GENGIVE SANE


Bocca di donna con una bellissima dentatura che rispecchia l'argomento di questo articolo su come avere denti bianchi e gengive sane

Gli 8 Steps Da Fare A Casa, Per Avere Denti Bianchi E Gengive Sane

Lo sbiancamento dei denti che facciamo a casa o quello professionale, a lungo andare, può rovinare lo smalto dei denti. Basta seguire 8 semplici steps giornalieri, per mantenere denti bianchi e gengive sane.

Durante la mia ultima seduta di igiene, la dottoressa mi ha svelatogli 8 steps da fare a casa per avere denti bianchi e gengive sane.

Consigli generali:

  1. La pulizia dei denti va effettuata in genere ogni 6 mesi, 1 volta all’anno per i fortunelli che hanno denti e gengive particolarmente sani.

  2. È risaputo che fumo, alcool, qualsiasi tipo di bevanda che non sia acqua e alimenti zuccherini e cibi più o meno acidi compromettano la salute dei denti. Ecco perché i denti vanno lavati fra i 30 e i 40 minuti dalla fine di ogni pasto, almeno 3 volte al giorno.

Passiamo ora ai consigli specifici:

per le bocche con gengive infiammate e in ritirata, come quella di Russia. Con denti sempre più scoperti e quindi maggiore sensibilità dentale:

  1. Usare un collutorio senza alcool e fare uno sciacquo al mattino prima di lavarsi i denti;

  2. Usare un dentifricio con sufficiente fluoro, fra i 1000 e i 1500 ppm (F), le quantità si riferiscono ovviamente solo agli adulti. Se volete approfondire potete linkare questo utile articolo riguardante il fluoro: https://www.altroconsumo.it/salute/farmaci/news/fluoro-nei-dentrifici-nulla-di-preoccupante

Dentifricio Mentadent per mantenere denti sani e forti

Dentifricio

  1. Dopo essersi lavati i denti, non fare l’ultimo risciacquo con acqua, né utilizzare il collutorio come spiegato sopra. In questo modo il poco dentifricio che è rimasto in bocca, avrà il tempo di agire;

  2. La sera usare il filo interdentale che serve a pulire gli spazi in cui i denti si toccano. Usare invece uno scovolino interdentale che serve a pulire gli spazi in cui i denti non si toccano. Gli scovolini interdentali sono di varie misure, quindi è il vostro dentista che vi dirà la misura più adatta a voi.

Scopriamo i due consigli, forse i più importanti, per avere denti bianchi e puliti e soprattutto sani, che la dottoressa ci ha dispensato!

Il quinto consiglio specifico è per chi, come me, è soggetto a tasche gengivali, usare occasionalmente un siero che si trova tranquillamente al supermercato a € 18,50.

Siero Mentadent riparatore dello smalto per gengive sane

Siero Mentadent

Mi ha consigliato il siero della Mentadent, il quale crea una barriera protettiva sulle aree sensibili, aiutando a riparare lo smalto danneggiato. Questo siero ripristina il contenuto minerale e la micro durezza dello smalto e dona un sollievo istantaneo e duraturo, proteggendo dalla sensibilità dentale. Si utilizza nel seguente modo:

  • Applicare 2 volte al giorno, dopo essersi lavati i denti, per un massimo di 16 gocce;

  • Versare 1 goccia di siero sull’applicatore;

  • Applicare il siero direttamente sulle aree sensibili, vicino alla linea gengivale e massaggiare gentilmente con l’applicatore;

  • Non risciacquare.

L’ultimo ma importantissimo è l’uso di uno spazzolino elettrico per chi non ha particolari problemi e uno spazzolino elettrico sonico per chi invece ha delle gengive problematiche. In quanto quello sonico risulta essere più delicato.

Per i dettagli sull’uso dello spazzolino sonico https://thetubetrotter.com/2019/03/16/spazzolino-sonico/

N.B.: Il presente post si riferisce esclusivamente all’igiene dentale degli adulti, non dei bambini. Tutti i consigli citati, come già spiegato sopra, provengono da una professionista abilitata. Le informazioni contenute in questo blog sono da intendersi esclusivamente a scopo informativo. Non costituiscono la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di alcun tipo di trattamento. Non sostituiscono in alcun modo il rapporto diretto medico-paziente o una visita specialistica. Consiglio ai lettori 3.0 che volessero approfondire, chiedere sempre conferma al proprio dentista di fiducia riguardo qualsiasi informazione riportata.

No Comments

Post A Comment